Attrezzatura di base per giardinaggio

giardinaggio: carriola

Le basi del giardinaggio sono fondamentali per iniziare bene la cura del nostra giardino. Alcuni non sanno neppure quali sono gli attrezzi di base per curare un giardino agli inizi. Di seguito, per facilitarvi, vi elenchiamo l’attrezzatura base per giardinaggio:

1)      Carriola

La carriola è un attrezzo indispensabile in ogni giardino. Un tempo era costruita in legno ed aveva una sola ruota, oggi questa è superata ed è stata sostituita dalla carriola metallica a due ruote, munita di manubrio, che permette di trasportare carichi pesanti con maggiore comodità.

2)      Vanga o forca

Manico solido e denti appuntiti e triangolari, serve a vangare i terreni sassosi e per lavorare vicino agli alberi senza danneggiarli, salvaguardando la salute delle radici. Spesso viene anche usata per aerare i terreni leggeri.

3)      Forcone

Usato per spostare grosse quantità di letame. Dotato di denti ovali penetra facilmente nel letame. Alcuni usano la vanga anche per questo, ma quando la quantità di letame è notevole meglio adoperare il forcone perché più leggero e capace di raccogliere una quantità superiore di letame.

4)      Forca a denti ricurvi

Usata per graffiare in superficie il suolo da trattare, per sminuzzare il terreno, aerarlo, diserbarlo. Sostituisce il forcone quanto si deve inforcare il letame e serve un attrezzo più piccolo. Tra gli scopi principali per cui viene adoperato abbiamo quello di rendere soffice in superficie il terreno. Non va confuso con la vanga perché a differenza di questa ha i denti rotondi od ovali ed è più leggera, mentre la vanga ha denti triangoli e pesa di più.

5)      Annaffiatoio

Nel giardinaggio spicciolo o in quello di grandi dimensioni è sempre utile avere un annaffiatoio, simbolo per eccellenza del giardinaggio. Nonostante esistano ormai gli irrigatori per fare il lavoro di irrigazione viene tutt’oggi usato, solitamente per piccoli semenzai, munito di doccia a fori sottili, oppure dopo la ripicchettatura, con il becco senza doccia. Alcuni adoperano annaffiatoi più piccoli, dotati di un becco lungo e sottile per annaffiare i vasi di casa, piante d’appartamento, piante o fiori tenuti sul balcone o in terrazza.

6)      Rastello

Usato per ripulire i giardini, è formato da un manico e la parte finale con denti dritti, ma ne esistono in commercio di moderni dotati di denti ricurvi regolabili. Oltre che alla pulizia il rastello è utile per livellare i terreni dei viali, per preparare gli appezzamenti da coltivare, togliere le foglie morte, rendere soffice la terra in superficie e ricoprire i semi di terra. Alcuni rastelli sono pensati per rompere la crosta della superficie dei terreni argillosi, per aerare il prato e liberalo dal muschio.

7)      Zappa, zappetta e zappino

Serve per sminuzzare il terreno, eliminare le erbacce e tagliare le radici degli alberi da sradicare.  Lo zappino è formato, invece, da una lama trapezoidale e da una lama appuntita. La zappetta, infine, è una zappa più piccola.  Ancora più piccola esiste poi la zappetta per bulbi che arriva li dove la normale zappetta non riesce.

8)      Vanga

La vanga vera è propria è intesa dai giardinieri come uno degli strumenti più importanti per la buona riuscita del loro lavoro: serve per lavorare in profondità il suolo, rivoltando o sollevando le zolle di terra. Usata anche per formare bordure attorno al prato, si trova in commercio in due varianti: con manico intercambiabile  o con manico fisso, questa seconda è più economica, ma meno pratica.

9)      Sarchiello

Usato in sostituzione della zappetta per pulire i viali ed eliminare le erbacce. Il più comune è il sarchiello a tirare, ma esiste anche il sarchiello a spingere, identico al precedente, ma che può muoversi solamente da dietro verso avanti e per questo destinato unicamente al diserbo.

10)   Piantabulbi

Scava nel terreno dei fori di 6-12 cm. Utile per piantare bulbi e patate. Esistono in commercio dei modelli con manico lungo a T così da non doversi abbassare.

11)   Paletta

Usata per trapiantare piantine o muovere piccole quantità di terra.

12)   Piantatoio o foraterra o piolo

Serve per ripicchettare. Per estrarre carote o altri ortaggi da terra viene usato un tipo di piantatoio cavo, privo di punta, che presenta il vantaggio di fare dei buchi senza comprimere la terra.

13)   Forbici

Usate perlopiù nei frutteti servono anche negli orti, ma bisogna saperle usare bene: la parte tagliente deve sempre essere a contatto della parte di ramo che si lascia sulla pianta, per non danneggiarla.

14)    Cordicella

Serve per ordinare le piantagioni, perché permette di tracciare linee rette.

15)   Graffietto

Serve per lavorare in spazi molto ristretti come piccoli vasi.

Questi elencati sono gli attrezzi base del giardinaggio, attrezzatura che dovrebbe avere ogni giardiniere, anche il più evoluto, perché per un motivo o per un altro capita sempre di doversene servire. Questa attrezzatura di base per giardinaggio va ampliata poi in base alle esigenze del terreno da lavorare.

3 Commenti

LASCIA UN COMMENTO