Manutenzione Falciatrice

manutenzione falciatrice

La falciatrice è uno degli strumenti più utilizzati per la cura del giardino, per cui il prolungato uso ne potrebbe compromettere la funzionalità. una giusta manutenzione, periodica e costante, è cioè che ci vuole per non dover fronteggiare continue spese per la sua riparazione.

Come fare la manutenzione della falciatrice?

Per una buona manutenzione della falciatrice bisogna seguire scrupolosamente le istruzioni del libretto. In vendita esistono numerosi modelli di falciatrice, per cui non è possibile fornire istruzioni dettagliate valide per tutti i modelli. Per quanto riguarda la linea generale, invece, quanto segue non dovrebbe essere dimenticato.

Manutenzione motore falciatrice: nei motori a 4 tempi cambiate l’olio ogni stazione, mentre nel motore a 2 tempi, dove la lubrificazione è assicurata dalla miscela olio/benzina, non è necessario cambiare l’olio con la stessa frequenza, basta una volta l’anno. Controllate comunque periodicamente che non vi sia sporcizia.

Manutenzione candela falciatrice: verificatene spesso le condizioni, specialmente nei motori a 2 tempi dove la possibilità di sporcarsi è maggiore. Smontatela e pulitela con lo spazzolino di metallo, quindi regolate la distanza tra gli elettrodi, inserendo l’apposita zeppa nello spazio e picchiando con un martello nell’elettrodo esterno. La distanza è esatta quando la zeppa scorre senza difficoltà nello spazio tra gli elettrodi (strisciando leggermente sulla loro superficie). Nei motori a 4 tempi la stessa operazione può essere fatta una sola volta l’anno, ma ricordate che se la candela risulta annerita e unta allora bisogna far revisionare il motore.

Manutenzione carburazione falciatrice: capiterà a tutti di avere difficoltà nella carburazione, dovuta alle impurità che si accumulano nel carburatore. Come evitare lo sporco nel carburatore? Se il contenitore della benzina non è perfettamente pulito, filtratela con uno straccio, svuotate il serbatoio e pulite la vaschetta. Questo procedimento va fatto necessariamente quando si sa che la falciatrice non verrà usata per un lungo periodo.

Accortezza: versate la benzina sempre a motore spento, mai quando è accesso; si rischia di prendere fuoco..

Manutenzione filtro falciatrice: fatela spesso, seguendo le istruzione del vostro libretto, perché mantenere il filtro pulito eviterà problemi alla carburazione.

Manutenzione lame falciatrice: almeno una volta l’anno va fatta. Staccate il filo della candela e svuotate il serbatoio, smontate la lama e controllate che sia integra, senza gobbe o taglietti; se ne è il caso, sostituitelo. Verificate la bilanciatura ogni volta che cambiate un filo: tenendo la lama nel mezzo con un dito esso non dovrà pendere ne a destra ne a sinistra. Affilate, infine, il filo con una lima apposita.

Affilare lame elicoidali falciatrice: questa operazione è un po’ più complessa; bisogna asciugare bene le lame , cospargerle di polvere smerigliatrice e farle girare a mano. A questo punto si toglie lo smeriglio e si verifica che lama e controlama scorrano bene l’una sull’altra. Infine, periodicamente va lubrificato, con un pennello intinto nell’olio, il meccanismo che regola l’altezza del taglio. Non guasta oliare anche i cavi di freno, gas e frizione.

1 Commento

  1. La manutenzione va fatta in officina specializzata e con personale esperto, consiglio nei motori a 4 tempi di cambiare l’olio ogni stazione, mentre nel motore a 2 tempi, dove la lubrificazione è assicurata dalla miscela olio/benzina, non è necessario cambiare l’olio con la stessa frequenza, basta una volta l’anno. Controllate comunque periodicamente che non vi sia sporcizia. Officina Sacco

LASCIA UN COMMENTO