Irrigazione a baffo

irrigazione a baffo
L’irrigazione a baffo è una sottocategoria dell’irrigazione a spruzzo. Vengono sempre impiegati microspruzzatori per l’irrigazione, ma i tubi vengono posizionati in modo differente, tale da poter irrigare gli alberi.
L’irrigazione a baffo, infatti, è adoperata per irrigare gli agrumeti. Ormai sono moderni gli impianti di irrigazione per agricoltura, ma è bene capire, nello specifico, come è strutturato un impianto di irrigazione a baffo:
sui lati opposti di un tubo orizzontale vengono posizionati due spruzzatori fissi. Il tubo con gli spruzzatori viene portato da un secondo tubo, in posizione verticale, così da prendere una forma a “T”. Gli spruzzatori fissi sono spesso usati nei moderni sistemi di irrigazione melo, ma alle volte vengono sostituiti da uno spruzzatore rotante, detto “spruzzatore a farfalla”, perlopiù adoperati nei giardini.
baffo
Gli impianti di irrigazione a spruzzo devono essere realizzati con cura e basandosi sull’esperienza, per evitare di lasciare alberi da frutto sprovvisti dell’apporto d’acqua necessario. Le valvole per l’irrigazione vanno sempre controllate, per accertarsi che la pressione dell’acqua sia quella giusta.
Ogni due mesi è bene fare un giro dell’agrumeto e controllare il sistema di irrigazione, soffermandovi sul grado d’usura dei raccordi. La piccola raccorderia spesso viene colpita dal sole, per cui controllate gli attacchi per microspruzzatori e il resto; sostituite sempre le parti usurate e sfrutterete al massimo il vostro impianto di irrigazione.

6 Commenti

  1. Vorrei indicato una rivista o un libro che mi spieghi:noi nell’agrumeto,utilizziamo l’irrigazione a spruzzo,con tubo verticale,T,e orizzontale;cioè a baffo.Alle due estremità con strozzatura del tubo da 16,sono applicati dei micronizzatori di colore verde o di più rosso che si infilano da una parte nel tubo e dall’altra c’è un micronizzatore-antinsetto che spruzza l’acqua a 180°;essendo” 2″ destra e sx si bagna l’intera proiezione della chioma sul terreno e cioè 360°.Come fare a stabilire il turno,la portata del pozzo,il N° di piante che si possono annaffiare,il settore,tenendo presente le caratteristiche del terreno fisiche e chimiche,i metri-cubi di acqua di un agrumeto più o meno giovane,adulto,con un LAI crescente,e altre caratteristiche. Grazie

  2. Salve, anche io mi trovo con un problema simile a quello di Leonardo.
    Sto “ringiovanendo” un piccolo agrumeto che, forse a causa di mia incuria proprio nella gestione dell’irrigazione” ha portato al danneggiamento di parecchie piante.
    Vorrei sostituire l’attuale impianto formato da tubazione esterna con coppia di gocciolatoi posti a sx e dx del tronco con un impianto interrato a baffo sostituendo buona parte delle piante con nuovi alberi.
    Ho già fatto posare una tubazione da 40 interrata dal quale ho derivato tramite staffe dei tubi 20 o 16, non ricordo in questo momento, lasciati per ora fermi nel punto in cui posare i nuovi alberelli o al tronco di quelli esistenti.
    Il dubbio nasce ora, cosa installare ?
    Baffo con 2 mcroirrigatori ? ed in questo caso che tipo e con che portata ?
    Baffo con gocciolatoi ? Di che sito ?
    Atra soluzione ?
    Preciso che non ho problemi nella fornitura idrica ed avrei la possibilità di installare una centrale per il controllo dei cicli d’irrigazione.
    Non vorrei sbagliare nuovamente.
    Grazie

    • Ciao Salvatore, invece del sistema a baffo si può creare una ciambella intorno alla pianta con 3/4 gocciolatoi. Puoi anche fare dei settori da far partire con la centralina. Per qualsiasi dubbio chiamaci al 3407785701 o al 3383028784 così valutiamo insieme la soluzione migliore
      A presto!

LASCIA UN COMMENTO

Sistema di sicurezza *